Telefono Sportello

329 822 94 63

Sportello Famiglie

Agropoli (SA)

Fondazione

Ogliastro Cilento (SA)

Libri e Pubblicazioni

La Fondazione de Stefano si è da sempre prodigata per diffondere la culturasalvaguardare la tradizione.
Questo avviene anche attraverso la pubblicazione di libri promossi direttamente dalla Fondazione, oppure fornendo la possibilità ad Autori e Poeti delle nostre zone di pubblicare le loro opere sostenendo i costi di stampa.

I Segni del Territorio

Percorso Esplorativo, risorsa ed identità culturale
I nonni raccontano...tra natura e tradizione

Il presente lavoro si pone come prodotto del progetto “I Segni del Territorio”, per il quale è stato avviato un percorso di ricerca- ascolto, per focalizzare l’attenzione sul manto verde che ci circonda, senza tralasciare i piccoli segni, ossia le piccole piante della macchia mediterranea che caratterizzano il nostro paesaggio e lo identificano. Questa pubblicazione è, dunque, un viaggio nel mondo del verde che ci appartiene ed è un invito ad avvicinarsi ad esso per conoscerlo, amarlo, preservarlo e soprattutto per poter scoprire le radici della nostra cultura, singolare ricchezza e vero patrimonio umano necessario per affrontare il mondo senza frontiere.

E’ un invito all’ascolto perchè ogni pianta, attraverso la voce delle nonne della Fondazione, si presenta e ci parla di una civiltà scomparsa, quella “contadina”, ancora presente nella memoria degli anziani e capace di svelarci la nostra vera identità…

Grazie alla pazienza di alcune nonne, nei vari incontri, è stato possibile raccogliere e presentare foglie e fiori di albero ad alto fusto, arbusti sempreverdi, erbe e piante spontanee.
Con esse sono stati preparati e poi gustati: liquori, conserve, paste, frittelle, biscotti, decotti, tisane ed infusi, scoprendo di questi ultimi gli effetti benefici che hanno sull’organismo umano.

Matteo e Claudina de Stefano di Ogliastro

Devoto omaggio della Figlia Maria
A voi Babbo e Mamma diletti, questo libro d’amore e di fede, nel dolore e nella gratitudine consacra la vostra figlia Maria

Riedizione del libro della Marchesa Maria de Stefano scritta per onorare la memoria dei suoi genitori, testimoniando il valore dei principi guida della loro vita, dedicata dalla Presidente della Fondazione ai cittadini di Ogliastro.

Le pagine riguardanti il Generale Matteo sono pagine di storia nazionale  che illustrano un personaggio nostro conterraneo (…) che onorò Ogliastro, paese al quale rimase legato da profondo affetto e vivo senso di appartenenza.
Anche l’operato della moglie, nobildonna Claudina Brezzo, piemontese sposa di un orgoglioso uomo del Sud, testimonia come la condivisione a ideali e scelte operative produca, a livello umano un ricco patrimonio (…).

Maria, formata ai principi dei suoi genitori, (…) dedicò la propria vita e tutte le sue risorse spirituali e materiali alla realizzazione di un processo di attualizzazione di quegli ideali, nell’ottica di favorire crescita e promozione umana e cristiani di quanti a lei vicini e…in particolare degli abitanti di Ogliastro…

Ogliastro Cilento – Uno sguardo sul passato

“…Prima che il tempo ne cancelli la memoria. Pierino Comite”

Una storia, tante storie, il piacere del ricordo dei “fatti”, fatti e luoghi che tramandano storie della gente, della nostra gente, delle nostre testimonianze artistiche, storiche e culturali, delle nostre tradizioni prima di essere avvolte da un pernicioso e disastroso oblio.
In questo opuscolo ricorrono i luoghi e le esperienze del passato vicino e lontano nonché brani di cronaca ed episodi che hanno segnato la comunità locale, quasi fosse un taccuino su cui un attento osservatore ha appuntato con grande sensibilità stralci di memoria.
Gli anziano ricordano l’infanzia ed i giovani di oggi, in parte ci si ritrovano ed in parte possono scoprire il “come eravamo”, le nostre e le loro radici.
Non solo. Ritengo che la lettura di queste pagine possa stimolare nei giovani riflessioni sul domani generando speranza ed orgoglio di appartenenza.
La Fondazione de Stefano presenta e dà alle stampe questo piccolo libro dai preziosi contenuti: la “storia” ed i “fatti” di Ogliastro. (…)
L’autore di questo libretto è parte di questa Istituzione fin dai suoi esordi e questo contributo è il segno tangibile di un impegno profuso nel tempo al nostro fianco.

Ogliastro…ma se ci penso!

Adolfo Massimi

Storia breve ma intensa quella narrata da Adolfo Massimi per testimoniare il profondo attaccamento ad una terra che è stata la sua nuova “madre” dopo il dilaniante distacco dalla natìa Ciociaria. L’autore, piccolo adolescente di un nucleo familiare estirpato e costretto ad emigrare verso nuovi lidi nel pieno di avvenimenti che segnarono la vita del nostro Paese, ha ripercorso la sua fanciulezza ed il graduale inserimento nella nuova realtà fino all’approdo verso la brumosa terra emiliana.
Prima un dramma appena compreso poi, l’adattamento ed il successivo coinvolgimento nella comunità di Ogliastro Cilento, sempre pronta e disponibile verso i “forestieri” e gli “estranei” per la sua antica vocazione di tradizionale ospitalità. E qui, tra le viuzze del centro storico intorno alla Chiesa, sotto gli archi dell’Ortale, a San Giuseppe ed ancor più giù verso la Fonttana, l’autore ha vissuto l’infanzia e la prima giovinezza rivisitate nel libretto con meticolosità, grande trasporto ed intensa emozione.
Forte e pregnante di intimi e profondi sentimenti il ricordo di tanti episodi, diversamente destinati alla dimenticanza, vissuti tra le antiche bellezze del borgo che rimane nel cuore non solo di Adolfo Massimi ma di quanti ne ostentano, con orgoglio, la nascita o l’appartenenza.

Top